Contatti

“High-solid” è una tecnologia di spalmatura alternativa che utilizza circa il 30% di solvente e il 70% di materiale solido. A differenza di “High-solid”, la tecnologia sviluppata da NTT è “solvent free”, il processo di spalmatura è completamente privo di solventi, riducendone così i costi di gestione e rendendo l’impianto ad impatto ambientale zero.

Oltre alle dispersioni macroscopiche di solvente che normalmente si verificano durante il ciclo di lavorazione di una spalmatura in solvente, vi sono anche altre dispersioni minori derivanti dalle normali operazioni di pulizia delle attrezzature, dai residui di lavorazione (rifiuti) e, anche se solo in tracce, dai prodotti finiti.

Purtroppo, anche i sistemi tecnicamente più efficienti, come ad esempio i postcombustori catalitici, non hanno rendimenti del 100%; pertanto, non si evitano completamente dispersioni di vapori di solvente. Inoltre, lo stesso processo di abbattimento comporta ad ogni modo l’emissione di S.O.V. (Sostanze Organiche Volatili), costituite dai residui di combustione/ossidazione (CO2 ecc.).

La preparazione delle “mescole” per la spalmatura in continuo, ovvero la dissoluzione delle resine in solvente, il dosaggio dei vari componenti della mescola e la miscelazione devono essere effettuate in locali appositi. Per la frequenza di operazioni di travaso, spesso a cielo libero, essi devono essere dotati di efficienti sistemi di aerazione, sia naturale che forzata.